La Scuola Aeroportuale Italiana, nata a Lucca nel 1995 da una collaborazione tra SAT Aeroporto G. Galilei di Pisa e l'Amministrazione Provinciale di Lucca, è un'associazione no profit per la crescita e la diffusione della cultura aeroportuale in Italia, attraverso iniziative culturali, professionali e didattiche nei diversi ambiti del settore.

La Scuola agisce su più livelli:
  • Orientamento professionale
  • Formazione primaria
  • Corsi di riqualificazione professionale con esperti del settore
  • Attività culturali aeroportuali e aeronautiche
  • Incontri, convegni e seminari in ambito nazionale ed internazionale.

Nell'aprile del 1997, la scuola Aeroportuale Italiana, ha ottenuto il patrocinio della Direzione Generale dell'Aviazione Civile del Ministero dei Trasporti e della Navigazione.

Nel corso del 1999, la Scuola aeroportuale ha conseguito, sulla base del valore delle attività svolte, il Decreto Dirigenziale Regionale n. 5782 del 28.9.1999 (da parte del Dipartimento Politiche Formative e Beni Culturali della Regione Toscana) che autorizza la Scuola a promuovere tirocini formativi e di orientamento, ai sensi dell'Art. 2.2 del Decreto del Ministero del Lavoro del 25.3.1998, n. 142. Si tratta di un provvedimento di grande importanza per le attività future, perché consente l'attivazione diretta da parte della Scuola di stages formativi, particolarmente utili come complemento ai corsi.

presso:
S.A.T. - Società Aeroporto Toscano G.Galilei, PisaSistema Qualità Certificato
S.A.T. Società Aeroporto Toscano Spa
Aeroporto G. Galilei, Pisa
Tel. 050/849111
Fax 050/598097
Sede legale: Amministrazione
Provinciale di Lucca
Palazzo Ducale
Piazza Napoleone - Lucca
in collaborazione con:
Provincia di Lucca
Provincia di Lucca
Piazza Napoleone, Lucca






con il patrocinio della:
Civilavia - Aviazione Civile
Direzione Generale Aviazione Civile
(Ministero dei Trasporti e della Navigazione)
con l'autorizzazione della:
Regione Toscana
Regione Toscana
Dipartimento Politiche Formative
e dei Beni Culturali

La Scuola, in quanto associazione no profit, consente inoltre:

  • di accedere a fondi UE eventualmente disponibili per progetti di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale,

  • di contenere il costo dei corsi ben al di sotto dei prezzi che altri Centri di Formazione praticano alle altre società di gestione italiane per progetti simili,

  • di sviluppare pacchetti formativi fortemente interfunzionali, e quindi aderenti alle esigenze delle società di gestione degli aeroporti regionali e/o medio-piccoli.